Di pietre e Costituzione

Ieri ho guardato con interesse la Direzione nazionale del PD, anche se avevo ormai appreso dell’assenza del dibattito post relazione del Segretario. Il punto è che la relazione del Segretario non è stata proprio una relazione ma una replica di quello che ho sentito in questi mesi di campagna elettorale: cose buone fatte, cosa succede all’Europa e all’Italia in Europa, e poi giù di PlayStation e Don Abbondio.

Nota dolente, anzi, dolentissima, è stata la “messa a tacere” di Walter Tocci, senatore del PD, una delle menti più lucide e forti che il PD abbia mai avuto al suo interno.

“Vattene a casa” e brusio. Orfini chiede rinvio discussione e saluti a tutti.

Però io vi consiglio di leggerlo quel discorso che Tocci aveva preparato per ieri. Fortifica e apre la mente.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •