Menu

Il partito vintage di Berlusconi

I partiti stanno diventando come degli occhiali: ogni tanto ritornano di moda.

Il ritorno a Forza Italia di Berlusconi, sancisce il definito ritorno agli albori della II Repubblica. Lo dico da sempre  e qui lo ribadisco: la III Repubblica non è per niente iniziata e sbagliano quelli che credono al Movimento 5 Stelle come segnale di svolta, perchè nulla è cambiato e nel sistema politico è rimasto esattamente tutto intatto.

Stessi personaggi, sigle vintage che ritornano – per l’emozione dei fanatici – e stessi problemi, insomma, un loop politico così manderebbe in fumo un giradischi.

Come se non bastasse, il Cavaliere pensa a come sostituire la sua leadership all’interno del partito e getta uno sguardo su sua figlia Marina ma poi ribadisce il suo timore nell’essere ancora il numero 1 del partito. Peccato.

Speriamo che il Pd non rincorra Berlusconi e ritornino i DS e i Margherita. Panico.

  • Max

    …"sbagliano quelli che credono al Movimento 5 Stelle come segnale di svolta, perchè nulla è cambiato e nel sistema politico è rimasto esattamente tutto intatto"…
    Quindi secondo te, non e’ cambiato niente ed e’ colpa del M5S? ma come ti viene in mente di scrivere un’idiozia del genere!
    Le cose non sono cambiate per colpa vostra che continuate a tenere vivo Berlusconi e ci fate pure il governo!

    • Max, perché essere così “tifosi”? Sembrate i berlusconiani della prima ora. Io non noto nulla di nuovo sul panorama politico e con il M5S me la prendo perché sul mandare a casa quelli ci ha fatto campagna elettorale ed invece manda a casa quelli suoi.