Menu

La non-corrente

Antonio Decaro riprende un po’ quello che ho detto poco fa sulle correnti del PD e sulla continua agonia che vive il partito, proponendo la non corrente.

Si è fatto sempre un gran parlare di tutte le correnti che, a volte affollano, a volte innervano il Partito democratico. Una sorta di convitato di pietra presente a qualsiasi tavolo, a qualsiasi discussione, a qualsiasi decisione. C’è sempre una corrente da rispettare, da tutelare, da accontentate e se non si comporta bene da ridimensionare. In una sorta di equilibrio instabile il Pd vive una perenne guerra fredda del bilancino. In questi giorni, sarà l’estate che non arriva, è tempo di correnti nel Pd.