Tutti a lezione di Costituzione

Che lo strumento dei decreti legge fosse ormai diventata una moda, lo si era capito da un pezzo, ma che si raggiungesse limiti non consentiti dalla Costituzione pure, considerato il fatto che una grande parte della classe politica non conosce la Costituzione e non rispetta, spesse volte, i precetti costituzionali.

La Consulta, oggi, ha bocciato il taglio delle Province per incostituzionalità. Art. 117 e art. 133 oltre che all’art. 77, sono questi gli estremi che hanno garantito alla Corte Costituzionale il profilo di illegittimità costituzionale del provvedimento.

Ci voleva tanto a capire che i dl (decreti legge) sono, dalla Costituzione, consentiti in casi di assoluta necessità ed urgenza? Quale urgenza c’è per le Province? Sono mesi che si rinvia il tutto, forse questa fretta è dettata dalla necessità per la politica di riprendere credibilità.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Davide Montanaro

Posted by Davide Montanaro

Classe 1993. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” nel 2017, con una tesi in Diritto Costituzionale comparato sulla salvaguardia dei Diritti fondamentali e della Privacy nella Rete e la tutela dei Nativi Digitali. È stato tra i 16 vincitori tra Europa, Medio Oriente e Africa, nel 2017, della Google Policy Fellowship su Privacy e Cyber-security. Attualmente è praticante avvocato su Data Protection e Cyber-security. Segretario metropolitano dei Giovani Democratici Terra di Bari e membro della Direzione nazionale GD.