Quel vuoto plebiscito

Berlusconi dimentica l’ultima parte del secondo comma dell’art. 1 della Costituzione: “…nelle forme e nei limiti della Costituzione” che sancisce il limite sacrosanto della sovranità popolare, nel rispetto dei principi costituzionali. “Io sono innocente” gridato alla piazza, non può non farmi venire in mente i più scabrosi scenari politici dei paesi in cui la Democrazia, se così la possiamo definire, è al servizio del potente e non del Popolo.
Il ritorno a Forza Italia è l’esempio lampante di come nello scenario politico nazionale ci sia stata una regressione anziché un progressivo rinnovamento di idee, volti e progetti.
Mi spaventa di più la folla che con aitante soddisfazione sollevava lo striscione “ora condannateci tutti”. Quel messaggio è simbolo di una perdita di valori ed è un campanello d’allarme, che ormai suona imperterrito da molto tempo, di come la gente interpreta la politica come un suggestivo ambito da tifoseria anziché di dialogo e dibattito.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Davide Montanaro

Posted by Davide Montanaro

Classe 1993. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” nel 2017, con una tesi in Diritto Costituzionale comparato sulla salvaguardia dei Diritti fondamentali e della Privacy nella Rete e la tutela dei Nativi Digitali. È stato tra i 16 vincitori tra Europa, Medio Oriente e Africa, nel 2017, della Google Policy Fellowship su Privacy e Cyber-security. Attualmente è praticante avvocato su Data Protection e Cyber-security. Segretario metropolitano dei Giovani Democratici Terra di Bari e membro della Direzione nazionale GD.