A Corte

Siamo sicuri che la Corte costituzionale debba essere composta prevalentemente da anziani professori, avvocati e magistrati?

L’esperienza è tutto, ce lo siamo detti tante volte, ma la Corte costituzionale ha anche un ruolo fondamentale per le nostre vite, per lo sviluppo del nostro Paese. Perché non immaginiamo una Corte che tenda verso l’innovazione, verso interpretazioni in chiave moderna, che impostino il treno legislativo sui binari giusti, del progresso? Perché non dei giudici costituzionali relativamente giovani, competenti, brillanti? Magari qualche donna in più (attualmente ce n’è solo una).

Donato Bruno (66 anni) e Luciano Violante (73 anni) hanno un lungo trascorso in politica, l’uno per molti anni Presidente della I Commissione Affari Costituzionali della Camera, l’altro Presidente della Camera e, anche lui, della I Commissione. Oltre alle rispettive professioni di avvocato e docente universitario.

Sinceramente, entrambi hanno degli scheletri nell’armadio da nascondere e su Donato Bruno (peraltro, indagato ad Isernia) nocese di nascita e quando vuole lui, più che storcere il naso, io mi girerei di spalle.

Aspettiamo la prossima fumata (nera?).

(Visited 1 times, 1 visits today)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •