Il NociCortinfestival non si farà. Siamo tutti più poveri

1077825_10151553856743093_2080609144_o

C’ho lavorato per 3 anni. Ho fatto un po’ di tutto e per me è stata una bellissima esperienza. Il NociCortinfestival non era soltanto un evento cinematografico, ma era diventato un po’ come la festa di San Rocco. Un appuntamento atteso, che segnava l’estate nocese.

Il NociCortinfestival, quest’anno non si farà. Questa mattina mi sono svegliato con questa bruttissima notizia, diramata dalla stessa associazione NociCinema.

Mancano i fondi. Sempre la stessa storia, sempre lo stesso cancro di questo maledettissimo Paese che non sa sfruttare le proprie potenzialità, che considera tutto scontato, che non alimenta, ma lascia che la fiaccola dell’intraprendenza si spenga, quando la candela si è ormai consumata.

Le ragioni, nello specifico, sono elencate nel comunicato stampa dell’associazione, che vi consiglio di leggere attentamente, ma su un punto voglio aprire una riflessione: non è vero quando si dice che basta “avviare” qualcosa che questa camminerà con le sue gambe. Non basta aver dimostrato per 10 anni di essere sinonimo di qualità, di promozione territoriale di alto livello. Non basta nulla. Non c’è mai nessuna certezza. Non c’è sensibilità davanti ad eventi del genere. La certezza risiede in altri luoghi e per altre attività.

E sia ben chiaro: qui non si parla di sensibilità dei cittadini – gli spettatori e i partecipanti al NCF sono sempre stati entusiasti e attenti all’evento – mi riferisco alle Istituzioni, ad ogni livello. Potete conoscere la vicenda sul comunicato, come vi ho detto.

Per il resto, Noci, la Puglia, il Mezzogiorno e l’Italia intera hanno perso il prestigio di un evento internazionale come il NociCortinfestival. Da oggi siamo tutti più poveri.

Ps. spero ancora in un salvataggio di questa edizione e del Festival intero.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •