Si sblocca il caso dei due marò

È dal 19 febbraio 2012 che i due fucilieri di marina del Reggimento San Marco, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, sono in stato di arresto, a New Delhi, per l’accusa di omicidio di due pescatori, durante lo svolgimento delle loro funzioni di sicurezza sulla Enrica Lexis – nave mercantile battente bandiera italiana.

Dopo più di 3 anni di continui rinvii da parte dell’India, l’Italia ha avviato il procedimento di arbitrato internazionale, affidando così la sorte dei due marinai ad un organo internazionale, impegnano i due Stati a rispettare tale decisione.

La Farnesina fa sapere che oltre all’avvio dell’arbitrato, l’Italia si impegnerà a richiedere la permanenza ulteriore di Latorre – già in Puglia per problemi di salute – e il rimpatrio di Girone per tutta la durata dell’arbitrato.

Una decisione arrivata troppo tardi. Risultato di incompetenza e di scarsa autorevolezza della diplomazia italiana?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Davide Montanaro

Posted by Davide Montanaro

Classe 1993. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” nel 2017, con una tesi in Diritto Costituzionale comparato sulla salvaguardia dei Diritti fondamentali e della Privacy nella Rete e la tutela dei Nativi Digitali. È stato tra i 16 vincitori tra Europa, Medio Oriente e Africa, nel 2017, della Google Policy Fellowship su Privacy e Cyber-security. Attualmente è praticante avvocato su Data Protection e Cyber-security. Segretario metropolitano dei Giovani Democratici Terra di Bari e membro della Direzione nazionale GD.