Non amo le ricorrenze

Non amo le ricorrenze. Soprattutto quando queste riguardano le persone in quanto donne, mamme, papà e tutti gli status possibili.
Oggi, voglio dire solo una cosa: fino a quando nel nostro Paese le donne avranno, a pari mansione, un reddito più basso di quello degli uomini; fino a quando essere madri significherà dover mettere in secondo piano la propria vita professionale, perché mancano gli strumenti di sostegno, come asili nido; fino a quando considereremo “straordinario” e non “ordinario” che una donna vada nello spazio o che diventi direttore di un grande centro di ricerca, allora non ci sarà Festa della Donna che tenga.
L’impegno nel distruggere questi steccati è il modo più grande per festeggiare. Per festeggiare la civiltà di una società all’avanguardia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Davide Montanaro

Posted by Davide Montanaro

Classe 1993. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” nel 2017, con una tesi in Diritto Costituzionale comparato sulla salvaguardia dei Diritti fondamentali e della Privacy nella Rete e la tutela dei Nativi Digitali. È stato tra i 16 vincitori tra Europa, Medio Oriente e Africa, nel 2017, della Google Policy Fellowship su Privacy e Cyber-security. Attualmente è praticante avvocato su Data Protection e Cyber-security. Segretario metropolitano dei Giovani Democratici Terra di Bari e membro della Direzione nazionale GD.