La bufera del ricordo in una valle di lacrime
30 gennaio 2012 – 22:55
0

Oggi ho avuto l’onore di presiedere la seduta straordinaria del Parlamento dei Giovani della Puglia, in occasione del Giorno della Memoria, oggi 30 gennaio 2012. Tra gli interventi di illustri ospiti, tra cui quello del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Onofrio Introna, il Direttore dell’IPSAIC, il Prof. Vito Antonio Leuzzi, ho espresso la mia totale attenzione verso la delicatissima tematica e soprattutto verso i valori che essa rappresenta e trasmette.
Il Parlamento dei Giovani sarà sempre garante della pluralità e della consapevolezza storica, necessaria affinché noi giovani generazioni comprendiamo la grave situazione in cui vissero milioni di persone, tra ebrei e deportati militari e politici. La Legge n.211 del 20 Luglio 2000 “Istituzione del “Giorno della Memoria” in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”, affida alle istituzioni il compito di far rispettare tale legge, attraverso eventi di diverso genere, sempre commemorativi.
La rimembranza serve anche ad evitare che, in un comune qualsiasi, di un qualsiasi posto, di un qualsiasi paese, il consiglio comunale sia costituito da gente vestita a carnevale, con una divisa rivisitata delle SS Naziste (cercate su google).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •