Apologia di saggezza

In Italia, la politica cerca un capro espiatorio per la sua inefficienza. Lo dico qui e oggi pensavo alla commissione dei saggi. Ma per quale assurdo motivo abbiamo bisogno di una commissione di saggi? Se abbiamo bisogno di persone esterne alla politica per fare riforme istituzionali, a cosa servono i politici?
Immaginate che la Costituente trovandosi, dopo la sua elezione, dinanzi all’arduo compito di redarre la Costituzione e, per propria incapacità, chiami una commissione di saggi. Non ha senso. Questa legislatura sin dalle elezioni di Febbraio era proiettata verso un nuovo percorso di riforme, oggi questo intento non può essere portato avanti, perché? Incapacità? E allora perché sono li? Qual è il loro compito? Votare? Lo sanno fare tutti, quello.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Davide Montanaro

Posted by Davide Montanaro

Classe 1993. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” nel 2017, con una tesi in Diritto Costituzionale comparato sulla salvaguardia dei Diritti fondamentali e della Privacy nella Rete e la tutela dei Nativi Digitali. È stato tra i 16 vincitori tra Europa, Medio Oriente e Africa, nel 2017, della Google Policy Fellowship su Privacy e Cyber-security. Attualmente è praticante avvocato su Data Protection e Cyber-security. Segretario metropolitano dei Giovani Democratici Terra di Bari e membro della Direzione nazionale GD.