Io non festeggio l’addio di Rosy Bindi

Ve la faccio semplice: non mi piace il tono con il quale si sta commentando l’annuncio di Rosy Bindi nel voler lasciare il Parlamento. Commenti di odio o dispregiativi verso la sua storia personale e quello che ha rappresentato per il centrosinistra e per la politica italiana. Sì può essere più o meno d’accordo con quello che ha sostenuto in 28 anni di carriera parlamentare, ma la Politica non può essere impregnata di così poco rispetto verso le persone.

Io mi sto stancando di questo clima, davvero. È disarmante e non mi appartiene.
Mi sento fuori luogo.
La gravitas come valore fondamentale per l’uomo politico è ormai un ricordo.

Un momento dell’iniziativa contro le Mafie organizzata a Valenzano (19 Settembre 2016)


Ecco, non ho fatto in tempo a scrivere che, se avessi avuto qualcosa di importante da dirvi, non avrei esitato a tornare sul blog, che subito si è palesata l’occasione.