“E caddi, come corpo morto cade”

Se preferite ci sono anche le meravigliose parole di Ungaretti in Soldati: “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie”, certo è che sia Dante, con la citazione del Canto V dell’Inferno, che Ungaretti, in questi precisi momenti, sono più vicini a Noci di quanto si possa immaginare.

I campanili. Segni d’identità comune, protagonisti dello skyline della città, riprodotti in ogni dove, quadri, sculture e poesie, oggi sono il simbolo della forza della natura. Ora è toccato alla Torre dell’Orologio.

Il nostro territorio sta subendo dei cambiamenti climatici avvertibili senza alcuna difficoltà, basti pensare alle vicende che hanno colpito Taranto e Fasano, con trombe d’aria e burrasche, temperature in forte variazione da un giorno all’altro, ecc. Certo, non sono un meteorologo ma di sicuro la colpa è anche nostra (vedi, inquinamento).

Ovviamente la fantasia va oltre l’impossibile e si pensa già ad una maledizione dei campanili, fuori uno l’anno scorso, esattamente il 25 gennaio 2012, fuori il secondo il 15 gennaio 2013, ne manca uno, fuori anche quello a gennaio 2014? C’è chi dice di si, c’è chi ride a sentire certe cose, ma di sicuro noi possiamo fare qualcosa.

“Il solito disfattista, moralista perditempo che non manca occasione per andare contro l’Amministrazione Comunale”? Certo che no, però ritengo che alla luce di quanto accaduto su 2 campanili su 3 della nostra città, serva un sistema di copertura e di protezione da eventi naturali di tale genere, soprattutto per poi evitare di dover sborsare ingenti somme di denaro per rimettere in piedi i segni particolari di Noci. È contro qualcuno? Assolutamente no.

Forse per una mia mania, ma credo che chiamare a raccolta i cittadini con idee brillanti su come non rovinare il profilo del centro storico ma predisponendo sistemi di salvaguardia dei nocesi (vedi incendio in abitazione, sempre lo stesso giorno, a distanza di pochi metri) e dei beni architettonici. Un sistema simile ha evitato che la Torre dell’Orologio (in foto) esplodesse come è accaduto invece per il campanile della Chiesa Madre, ma proteggerli ancora di più?

Nulla è impossibile. Basta volerlo.

  • Ava

    Really liked what you had to say in your post, “E caddi, come corpo morto cade”, thanks for the good read!
    — Ava

    http://www.terrazoa.com